ELISIR GIAPPONESE

DURATA 15 giorni / 12 notti

1° giorno: ITALIA – OSAKA
Partenza dall’Italia con volo di linea per Osaka. Pernottamento in volo.

2° giorno: OSAKA - KYOTO
Arrivo ad Osaka e trasferimento non privato con limousine bus dall’aeroporto alla Kyoto station dove ritirerete il Japan Rail Pass pre acquistato (classe ordinary, valido per 7 giorni).  Trasferimento libero dalla stazione di Kyoto al vostro hotel (in taxi, pagamento diretto in loco).  Sistemazione e pernottamento.
La città ha probabilmente ispirato molti dei luoghi che formano l’immagine popolare del Giappone, con giardini solcati da viali di ciottoli, capanne di poeti nascoste nel bambù, porte di templi color vermiglio, templi dorati che galleggiano sulle acque ed effimere apparizioni di geishe all’ingresso dei ristoranti tradizionali. Tutto questo è la bellezza di Kyoto, che sfugge agli sguardi superficiali e va cercata dietro muri, porte, tende e facciate lontano dal primo e più moderno impatto con uno scenario fatto di luci al neon e cemento. Famosa come "la città dai mille templi" tanto è vasto il suo patrimonio, ne comprende oltre 1600 buddhisti e più di 400 shintoisti.
DA SAPERE: il Giappone apre presto e chiude presto, per quel che riguarda le visite ai templi e altri luoghi di culto e non, i negozi aprono generalmente tra le 9 e le 11, chiudono tra le 17 e le 18 salvo rare eccezioni. I mercati in genere chiudono alle 17 ma è bene arrivare presto e comunque considerare che già alle 16 alcuni banchi iniziano a chiudere (fa eccezione il mercato del pesce di Tokyo di cui si parla più avanti).  Anche i ristoranti aprono e chiudono presto rispetto alle abitudini italiane, si consideri di pranzare non più tardi delle 12.30 e di cenare non più tardi delle 19/19.30. Qualche eccezione esiste, di tipo fast food.

Dal 3° al 5° giorno: KYOTO   
Intere giornate libere a disposizione per visitare la città. 
Ex capitale del Giappone e prestigiosa sede universitaria, fonde antico e moderno anche dal punto di vista economico, dove industrie di successo come la Nintendo convivono con realtà più piccole e famose per l'artigianato locale. Numerosissimi le visite da non perdere: alcuni tra i più bei templi come ad esempio Nanzenji, Honen-in, Jinkakuji, Eikando, Shoren-in, Fushimi Inari, Kyomizu-Dera o i suggestivi quartieri Gion, anima notturna di Kyoto luogo dove è facile incontrare Geishe (Geiko nel dialetto di Kyoto) aspiranti tali (Maiko), o Ninnen-zaka e Sannen-Zaka su cui si affacciano le tipiche case di legno, le sale da tè e le botteghe di artigianato locale. Tappa obbligata anche il mercato coperto Nishiki, aperto tutti i giorni, e la zona di Arashiyama, dove si trovano il bellissimo tempio Tenryu-ji, il magico ed unico bosco di bambù ed il Nison-in, oltre ad altri templi minori che con tempo a sufficienza vale la pena visitare. 
Nel Japan Rail Pass è compresa anche la città di Nara, se ne consiglia la visita libera: Nara, la prima autentica capitale del Giappone. Come Kyoto, al primo impatto non sembra suggestiva a causa della modernità. E’ infatti soltanto un‘attenta esplorazione che la città rivela il ricco patrimonio storico e le bellezze nascoste (otto dei suoi siti sono dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO). Camminando dalla stazione al Parco di Nara, è d'obbligo una sosta al Isuien Garden, giardino meraviglioso con laghetti, un mulino e angoli nascosti. Il famoso Nara Koen, Parco di Nara, è meglio conosciuto come Parco dei Cervi poiché ne ospita circa 1200 esemplari; prima dell’avvento del buddhismo erano considerati messaggeri degli Dei ed oggi sono Tesoro Nazionale. Da non perdere anche il Tempio di Todajii, che ospita il Grande Buddha di bronzo all’interno della Daibutsu-den; si tratta della costruzione in legno più grande del mondo (considerando anche che l’attuale struttura, ricostruita nel 1709, riproduce soltanto per due terzi le dimensioni dell’originale!). Prima del rientro, è d’obbligo una fermata al Santuario scintoista Kasuga, i cui edifici laccati di rosso vermiglio regalano un contrasto sorprendente e ricco di bellezza con la vegetazione circostante. 1800 lanterne in pietra illuminano la cinta muraria del santuario e un migliaio di lanterne in metallo sono appese sui cornicioni dei suoi corridoi.

6° giorno: KYOTO - HIROSHIMA – MIYAJIMA
Di primo mattino trasferimento libero in stazione in tempo utile per prendere un treno Shinkansen Hikari per Hiroshima (incluso nel Japan Rail Pass). Si consiglia un treno che abbia partenza entro le ore 08.30 del mattino.
Importante: viaggiare con bagaglio grande quando gli spostamenti sono molti è piuttosto scomodo, oltre che faticoso, spesso le metropolitane hanno scale normali e non mobili e gli ascensori sono difficili da raggiungere.

Si consiglia quindi di sfruttare il comodissimo, sicuro e assolutamente non dispendioso servizio di spedizione bagagli, molto comune in Giappone e frequentemente utilizzato; il servizio è noto come "Takkuhaibin" e si può prenotare tramite la reception dell'hotel anche la stessa mattina di partenza, avvisando della vostra necessità la sera precedente. Il costo per un bagaglio è generalmente di 12/14 euro ed è da saldare in valuta contante locale; per i bagagli si ottiene una ricevuta, sulla quale viene indicato l'hotel di destinazione e la data del ritiro dello stesso. Si prega di controllare bene che i dati siano corretti prima di lasciare l'hotel. Il bagaglio sarà ad attendervi all'arrivo al vostro hotel a Tokyo. Si raccomanda quindi di portare una borsa leggera sufficientemente capiente che possa contenere il cambio e necessaire per le notti a Miyajima, Kanazawa e Takayama. 
Tempo a disposizione per una breve visita libera di Hiroshima: città caotica ed allo stesso tempo affascinante, sarà per sempre ricordata a causa del momento terribile in cui, il 6 agosto 1945, divenne primo obiettivo di una bomba atomica. Da non perdere il Peace Memorial Park & Museum, molto toccante. 
Si prosegue per il porticciolo di Hiroshima con metropolitana esterna, quindi con traghetto locale per Miyajima (passaggi inclusi nel Japan Rail Pass).
Itsuku-shima (Miyajima), dichiarata patrimonio dell'Unesco, è un'isoletta del mare interno con templi, sentieri e cervi, incredibilmente mansueti che girano indisturbati per le strade! E' d’obbligo la visita del bellissimo Santuario che da il suo vero nome all’isola: Itsukushima. Il famoso Torii (ingresso) “galleggiante” del santuario è una delle maggiori attrattive del Giappone, classificato uno dei tre più affascinanti panorami nel paese. Il Torii sembra infatti galleggiare nei momenti di alta marea mentre, in realtà, è saldamente fissato a terra da pilastri in legno di canfora che si scoprono quando la marea è bassa. Alla gente comune - storicamente - non era consentito mettere piede sull’isola senza attraversare in barca il famoso Torii, collocato in mare di fronte all’ingresso del tempio. Dormire sull'isola, quindi essere presente sia all’imbrunire che al mattino seguente, consente non solo di godere della pace mistica dell'isola quando i turisti giornalieri se ne vanno ma anche di ammirare entrambe le "facce" del Torii parzialmente sommerso o asciutto.  
Trasferimento libero a piedi al ryokan. Sistemazione, cena * (bevande escluse) e pernottamento. 
E’ bene sapere che: la pavimentazione tipica è composta da pannelli rettangolari affiancati fatti con paglia di riso intrecciata e pressata. Il numero di tatami che è possibile stendere in una camera (ad esempio 10 tatami) solitamente ne definisce la dimensione; è d'obbligo camminare senza scarpe, vengono fornite tipiche ciabatte infradito in legno per camminare nelle aree comuni del ryokan e per raggiungere la Onsen. Da sapere inoltre che in ryokan si dimenticano i propri vestiti per tutta la durata del soggiorno, viene infatti fornito un tipico Kimono (in inverno) o Yukata (kimono leggero estivo) da indossare sempre, per spostarsi all'interno del ryokan o durante la prima colazione.  
* la cena kaiseki, d'alta cucina giapponese a più portate, viene servita (salvo eccezioni che verrano comunicate in loco) direttamente nella vostra stanza oppure in sala ristorante (quando il ryokan è di tipo moderno). La prima colazione viene sempre servita nella sala ristorante dell'hotel.

7° giorno: MIYAJIMA - HIROSHIMA - (OSAKA) - KANAZAWA
Prima colazione e mattinata libera a disposizione per le visite.
Si consiglia una sveglia di buon mattino per raggiungere la stazione della funicolare di Misen. Durante la salita in funivia (due diverse corse) attenzione a non perdere la pentola gigante, narra la leggenda che sia stata utilizzata dal santo buddhista Kobo Daishi e che per questo motivo venga sempre mantenuta in ebollizione. La seconda funivia ferma a circa 30 minuti a piedi (salita impegnativa) dalla cima, da cui si gode di un panorama stupendo.  Non è obbligatorio raggiungere la cima, si può decidere di restare nell'area di arrivo della seconda funivia per ammirare il panorama da un punto d'osservazione più basso ma ugualmente spettacolare. Per il rientro (con due funivie) calcolare almeno un’ora abbondante. 
Il rientro è previsto con traghetto a Hiroshima (incluso nel Japan Rail Pass).
Trasferimento con metropolitana esterna in stazione, quindi treno Shinkansen e espresso per Kanazawa, via Osaka (passaggi inclusi nel Japan Rail Pass). 
Trasferimento a piedi in hotel, nei pressi della stazione.

8° giorno: KANAZAWA 
Intera giornata a disposizione per visite libere. 
Kanazawa è conosciuta principalmente per il magnifico giardino Kenroku-en, uno dei più belli di tutto il paese. A Kanazawa vi attendono suggestivi scorci urbani dei vecchi quartieri delle geishe e dei samurai, templi deliziosi e un numero sorprendente di musei. Da non perdere il quartiere Higashichaya, quartiere delle geishe di Higashi, un labirinto di strette viuzze nato come centro per le geishe nel XIX secolo e che oggi ancora conserva le facciate in legno delle case creando un ambiente molto romantico. In questo luogo è possibile visitare la bellissima casa Shima, celebre ex residenza tradizionale di Geishe risalente al 1820. Altra tappa imperdibile il Nagamachi District, quartiere storico dei Samurai, con case tipiche ed un'atmosfera autentica. Alcune sono visitabili, tra le più belle la casa del samurai Nomura. Interessante anche la Galleria Kutaniyaki, dove si producono vasi di terracotta.

9° giorno: KANAZAWA - (TOYAMA) – TAKAYAMA
Trasferimento a piedi in stazione, treno espresso per Takayama, via Toyama (passaggi inclusi nel Japan Rail Pass). Si raccomanda la partenza delle ore 07.00 circa. 
Si consiglia di proseguire subito dalla stazione per il villaggio di Hida, con bus locale a pagamento. Visita libera di quest'area verde che riunisce diversi esemplari di vecchie case dei mercanti e artigiani, in legno e con tetto in paglia, (tecnica nota con il nome Gassho-zukuri); un villaggio folcloristico che offre uno spaccato interessante della vita ai tempi delle comunità di campagna. 
Al rientro, trasferimento a piedi al ryokan e resto del pomeriggio a disposizione per la visita libera della piccola cittadina. 
E’ bene sapere che: la pavimentazione tipica è composta da pannelli rettangolari affiancati fatti con paglia di riso intrecciata e pressata. Il numero di tatami che è possibile stendere in una camera (ad esempio 10 tatami) solitamente ne definisce la dimensione; è d'obbligo camminare senza scarpe, vengono fornite tipiche ciabatte infradito in legno per camminare nelle aree comuni del ryokan e per raggiungere la Onsen. Da sapere inoltre che in ryokan si dimenticano i propri vestiti per tutta la durata del soggiorno, viene infatti fornito un tipico Kimono (in inverno) o Yukata (kimono leggero estivo) da indossare sempre, per spostarsi all'interno del ryokan o durante la prima colazione. 
* la cena kaiseki, d'alta cucina giapponese a più portate, viene servita (salvo eccezioni che verrano comunicate in loco) direttamente nella vostra stanza oppure in sala ristorante (quando il ryokan è di tipo moderno). La prima colazione viene sempre servita nella sala ristorante dell'hotel. 
Con le antiche locande, i piccoli negozi e le distillerie di sakè, questa cittadina a misura d’uomo è riuscita a mantenere un fascino tradizionale che la rende unica e rara. I vivaci mercati del mattino, i santuari costruiti sui fianchi delle colline e lo stile di vita rilassante contribuiscono a creare l’atmosfera invitante di questa località che può essere visitata liberamente sia a piedi che in bicicletta. 
Il cuore della città vecchia è Sanmachi-Suji, quartiere attraversato da tre vie principali tra cui la più antica San-no-Machi. Qui si affacciano negozi tradizionali, ristoranti, musei e case private. Da non perdere il buonissimo Nighiri con carne di manzo di Hida, una specialità raffinata di questa zona. Le distillerie di sakè si riconoscono facilmente grazie ai cesti rotondi di fronde di cedro appesi sopra alle porte d’ingresso. Sono interessanti il museo di Kusakabe di arte popolare, edificio costruito alla fine dell’ottocento che testimonia la maestria degli antichi carpentieri della città. 
Rientro al vostro ryokan, cena * (bevande escluse) e pernottamento.

10° giorno: TAKAYAMA - MATSUMOTO - TOKYO SHINJUKU 
Prima colazione in ryokan. Mattinata da dedicare alla visita dell'antistante residenza storica dei governatori. 
Trasferimento a piedi in stazione, quindi bus di linea per Matsumoto, partenza ore 12.10 (incluso).  
Tempo a disposizione per la visita libera della cittadina. 
Matsumoto deve la sua fama al castello, che sorge in splendida posizione elevata. Matsumoto-jo è il castello in legno più antico del Giappone, oggi patrimonio Unesco. Si raggiunge a piedi, circa 15 minuti in salita, dalla stazione della città. La struttura bicromatica, bianca e nera, gli ha valso l'appellativo di "castello del corvo", per il quale oggi è noto non solo agli abitanti locali ma anche ai turisti in visita. Ai piedi del castello si estende il quartiere più caratteristico della città, Nakamachi, caratterizzato da particolari costruzioni che risalgono al periodo Edo: si tratta di antichi magazzini decorati, in lingua locale "namako-kabe kura", oggi riadattati e trasformati in caffè, botteghe, gallerie d'arte. 
Proseguimento per Tokyo Shinjuku con treno espresso (incluso nel Japan Rail Pass) dalla stazione di Shinjuku, passeggiata a piedi di ca. 15 minuti verso il vostro hotel. 
Tokyo è la mecca del design, la capitale dell’architettura contemporanea tra luci che pulsano alla velocità del traffico e flussi di immagini che sembrano video proiezioni. Una metropoli dove convivono megastrutture e piccoli villaggi rigorosamente high-tech, megatorri di cristallo. 
Se avete deciso di spedirlo troverete il bagaglio spedito da Kyoto alla reception del vostro hotel.

Dall’11° al 13° giorno: TOKYO 
Intere giornate libere a disposizione. 
Il Japan Rail Pass include anche la città di Nikko, ne consigliamo la visita: dichiarata patrimonio dell’umanità, Nikko si trova a nord della capitale distesa in un paesaggio collinare ammantato di boschi. Da non perdere il Santuario Toshogu e Futarasan-Jinja: il sentiero che conduce da uno all’altro Santuario corrisponde all’immagine pittoresca che probabilmente molti hanno del Giappone, il sentiero è delimitato a sinistra da un muro ricoperto di muschio da tempo immemorabile mentre a destra si trovano decine di lanterne in pietra, perfettamente allineate e fiancheggiate da un muro rosso e da alberi di cedro. Nei dintorni di Nikko valgono una visita anche il Lago Chuzenji e l’imponente cascata Kegon (97 mt). 
La città di Tokyo è invece divisa in quartieri: 
SHIBUYA 
E’ uno dei 23 quartieri di Tokyo e senza dubbio una delle zone più dinamiche della città. Il quartiere è illuminato da megaschermi presenti su tutti i palazzi della zona ed è ricco di negozi, soprattutto d’abbigliamento e musica, di ristoranti e di “love hotel”. I giovani di Shibuya si esprimono attraverso l’arte del cosplay e la moda “ganguro” rendendo così il quartiere ancor più colorato e particolarmente caratteristico. 
HARAJUKU 
L’area è universalmente nota per le tendenze giovanili estremamente innovative e stravaganti. La zona ha due principali strade dello shopping, la Takeshita-Dori ed Omotesando. La prima è dedicata alle mode giovanili e presenta soprattutto piccoli negozi che vendono articoli di abbigliamento ed accessori di stile gothic lolita, rockabilly, punk e cyberpunk mentre la seconda è rinominata la Champs Elysees di Tokyo, con negozi importanti come Prada, Tod’s, Chanel, Louis Vuitton ed è particolare per l’architettura della boutique. Bellissima la zona di Cat Street, alle spalle della grande via dello shopping, con piccole boutique di marchio locale ed anche piacevoli locali e ristorantini. 
SHINJUKU 
E’ un importante centro commerciale ed amministrativo così come la sede di uno dei maggiori nodi dei trasporti pubblici di Tokyo: la stazione di Shinjuku. Il quartiere è un punto importante del trasporto urbano con passaggio di circa due milioni di persone al giorno ed è anche la sede di una grossa concentrazione di grandi magazzini, cinema, hotel, bar. 
ROPPONGI 
E’ particolarmente noto per le Roppongi Hills (dove sorge il Mori Tower: il grattacielo che sovrasta la zona), per numerosi night club e per essere meta dei turisti che affollano le strade per lo shopping o solo per passeggio. 
In passato Roppongi era nota per essere un distretto fortemente controllato da Yakuza (la mafia giapponese) che si occupava degli affari presenti in zona, della gestione e della proprietà dei club e dei bar. 
GINZA 
Nota come area commerciale di lusso con grandi magazzini, boutique, ristoranti e caffè. Il nome Ginza deriva da “gin” (argento), in quanto proprio in quest’area venne stabilita durante il Periodo Edo la zecca del conio dell’argento. Popolatissima durante i week end. 
ASAKUSA 
E’ uno dei quartieri più caratteristici e famosi di Tokyo dove è possibile incontrare ragazzi vestiti nei tradizionali abiti dei portantini che cercheranno di convincere i turisti a fare un giro in risciò. Ad aprirvi l’accesso sarà la grande Porta del Dio del Tuono con la sua ampia lanterna di carta rossa che vi condurrà nella strada principale, la Nakamise Dori che conduce al tempio più celebre del quartiere, Il Tempio Sensoji dedicato alla dea buddista della misericordia Kannon. Da un lato all’altro di questa strada troverete numerose bancarelle di prodotti tipici: souvenir, vestiti eccentrici, parrucche da samurai, giocattoli, lecca lecca a forma di Hello Kitty e Doraimon. 
AKIHABARA 
Conosciuta anche come Akihabara Electric Town è famosa soprattutto per la sua grande concentrazione di negozi apparecchi elettronici, “anime” (cartoni animati), videogiochi ed articoli per adulti. Probabilmente è la più vista area di vendita al mondo per beni elettronici e computer, inclusi oggetti nuovi e usati. Oltre che gli appassionati di elettronica è anche una mecca per gli appassionati di anime: qui si trovano numerosi negozi dove si possono acquistare anime, costumi per il cosplay e locali tematici come i Maid cafè. 
ODAIBA
E’ una grande isola artificiale nella Baia di Tokyo. E’ una popolare meta turistica per gli abitanti di Tokyo oltre che per gli stranieri e tappa obbligata per chi ama fare lo shopping, famosa anche per il Tokyo Big Sight, centro fieristico polifunzionale di Tokyo, sede prescelta per ospitare due importanti fiere fumettistiche: la Tokyo Anime Fair e il Comiket. 
UENO 
La zona di Ueno si estende dalla stazione fino al grande parco da non perdere durante la fioritura dei ciliegi per i meravigliosi colori e profumi. Le maggiori attrazioni della zona si trovano in quest’area tra cui lo Zoo, il Museo Nazionale di Tokyo ed il Museo delle Scienze. 
Si consiglia di non perdere la salita alla Tokyo Sky Tree, con due piattaforme panoramiche a 350 mt e 450 mt da terra. Visita libera della torre.

14° giorno: TOKYO Narita - ITALIA 
Trasferimento non privato con limousine bus dalla Shinjuku station all'aeroporto e imbarco sul volo di rientro. Pernottamento in volo. 

15° giorno: ITALIA
Arrivo all’areoporto di destinazione e fine dei nostri servizi.

 

 

CONTATTACI     STAMPA ITINERARIO



  • Osaka
  • Kyoto
  • Hiroshima
  • Miyajima
  • Kanazawa
  • Takayama
  • Matsumoto
  • Tokyo

Quota di partecipazione su richiesta con possibilità di personalizzare l'itinerario e i servizi. 
 
Sconti speciali e kit da viaggio per i viaggi di nozze.
 
Preventivi a booking@identityplus.it
Mezzi di Trasporto
  • Aereo
  • Automobile
  • Treno
Tipo di trattamento
  • Come da programma
Tipo di soggiorno
  • Volo + soggiorno + altri servizi